Animated textheadlineswords

Animated textheadlineswords

Logo
Vai ai contenuti

Che birra fare? La scelta dello stile birrario

Birrificando
Pubblicato da in All Grain · 7 Ottobre 2023

Scegliere lo stile delle birra da progettare


Non è che uno si alza la mattina e pensa: ora faccio questo tipo di birra!!!

Sicuramente chi si approccia all'homebrewing ha già testato una marea di birre per conto proprio, tra birrerie, pub ed ipermercati.

Sicuramente ci si è già fatti un'idea sulla tipologia di birre che esistono e le loro differenze.

Io un tempo ero molto appassionato di birre provenienti dal Belgio. Esistono però diverse categorie con altrettanti stili diversi. Dire birra belga risulta molto generico.

Ma come raccapezzarci??

Facile, esiste il BJCP ossia Beer Judge Certification Program.

Linee guida sullo stile della birra


Andando a leggere le categorie potrai localizzare la birra che vorrai fare a casa, quindi devi individuare la categoria.
Nel mio caso scorrendo la lista, ad esempio arrivo al punto 26 Trappist Ale, che comprende 4 stili differenti.

26 Trappist Ale
26A. Trappist single
26B. Belgian dubbel
26C. Belgian triple
26D. Dark strong ale

Come vedete posso orientarmi tra 4 stili differenti, e vi assicuro che c'è tanta diferenza tra di loro, anche se tutte le birre sono della stessa categoria...o famiglia come mi piace chiamarle.

La cosa pazzesca è che ogni birra cotalogata in un determinato stile deve avere ingredienti, luppoli, lieviti e dei parametri da rispettare per essere considerata tale.
Esistono sempre dei valori minimi e massimi da dover rispettare.
Parliamo di IBU che fa riferimento all'amaro, del colore SRM, all'OG ed alla FG che sono la Gravità iniziale e finale della birra, ed al grado alcolico ABV.

Ti faccio un esempio. Mettiamo che voglia fare una birra simile alla Rochefort 10, o alla St. Bernardus Abt 12. Devo scegliere malti, luppoli e lievito in stile, quindi non posso utilizzare luppoli troppo agrumati o che danno sentori di frutta tropicale, o un lievito americano, perché la linea guida mi dice di prediligere luppoli europei ben definiti, e lieviti derivati da ceppo belga adatti allo stile.

Il BJCP è l'unica guida per scegliere la birra da fare


Almeno per i primi tempi, per quello che penso, il BJCP è l'unica guida valida, il punto di riferimento sui tanti stili che ci sono al mondo.

Sul BJCP ci sono consigli sugli ingredienti da usare e non, quindi se vi piace una categorie di birra fate sempre riferimento alle linee guida.

Poi ognuno può inventarsi di sana pianta uno stile, su questo non ci piove, ma correggetemi se sbaglio, uno alle prime cotte vuole sempre provare a fare qualcosa di simile alle proprie birre preferite.


Nessun commento
Tutti i diritti riservati
homebrewing@birrificando.it
homebrewing@birrificando.it
Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti